Lettera al (Principe) … futuro

Mia figlia …

Mia figlia è bellissima, sensibile e delicata. E’ una principessa. La mia Principessa.
Quando il sole e il mare la “baciano” lei risplende come fosse ricoperta d’oro.

La sua storia parla per Lei e chi l’ha conosciuta, indigeno o straniero, se ne è sempre innamorato e l’ha ricoperta di doni e gioielli. Spesso questo amore è stato ricambiato, altre volte è durato meno di quanto potesse ma in entrambe le situazioni segni profondi e perenni le sono rimasti addosso.

C’è stato un tempo in cui una devastante malattia l’ha resa debole e indifesa, ma anche da questa sofferenza ne è uscita vittoriosa e più forte di prima, grazie a colei che, al suo fianco, anche oggi, continua a darle forza e sostegno.
Qualcuno ha trovato il coraggio di abusare di Lei e con una violenza inaudita, tramando nell’ombra, a dispetto della legge, ha cercato in tutti i modi di renderla sua schiava e farne cosa sua.
Quanti dei suoi “pretendenti” l’hanno maltrattata, ferita o delusa? Troppi, eppure non sono riusciti mai a dimenticarla. Chi si è professato fedele e l’ha voluta al suo fianco, sospinto dalle migliori intenzioni, il più delle volte non è riuscito a mantenere l’impegno.
Hanno abusato di Lei fino a rubarle quei “doni” sarà stata forse invidia, gelosia, bramosia, avidità non lo sappiamo e forse non lo sapremo mai, ma Lei è riuscita a superare le crisi e ritornare fulgida e splendente. Sempre! Tornando ogni volta a volare in alto, regale e imperiosa in tutta la sua magnificenza, come fosse un’aquila.
La nostra famiglia, a tutto ciò si è opposta e continuerà a farlo. Ha combattuto giorno e notte, con ogni mezzo e in ogni luogo, qualcuno di noi è persino morto per Lei. Ma non ha alcuna intenzione di lasciarla da sola.
Mia figlia ne ha passate tante, e tutte insieme hanno riempito infinite pagine di libri che non riusciranno a essere mai sufficientemente esaustivi e completi.
La mia famiglia, avrà mille difetti, potrà passare per bigotta, volgare o essere considerata “old style”, per usare un termine a te caro, è ricca di contraddizioni ma è al contempo capace d’amare a dismisura, con infinita passione e immensa partecipazione.
Non sarà, certamente, il tuo passato da guascone o l’aver reso il tuo corpo, tempio del Signore, una galleria d’arte a cielo aperto a impedirti di rendere mia figlia la tua “Principessa”.
Ma come ogni genitore, desideriamo il meglio per Lei ecco perché, mio caro Principe, ci rivolgiamo a Te ricordandoti che:
– La nostra famiglia non è più ricca di quanto tu possa pensare;
– Teniamo alle nostre tradizioni che hanno origini secolari;
– Come tutte le famiglie abbiamo vissuto periodi rosei e altri neri;
– Abbiamo gioito pur restando contenuti nei “Toni”;
– Abbiamo pianto lacrime amare coi visi “Rossi” nel subire soprusi e angherie solo per volerci impedire di scrivere la nostra storia;
Per questo e tanto altro a Te, Principe Paul chiediamo : Rispetto, Lealtà, Onestà, Trasparenza, Fedeltà e PARTECIPAZIONE.

I genitori della Palermo Calcio
Palermo FBC 1900

Visite: 1355

Lascia un commento

'; commentForm += ''; commentForm += '
'; commentForm += '
'; document.getElementById("respond").innerHTML = commentForm; document.getElementById("reply-title")&&jQuery("#reply-title").remove(); (function() { // REQUIRED CONFIGURATION VARIABLE: EDIT THE SHORTNAME BELOW var d = document, s = d.createElement('script'); // IMPORTANT: Replace EXAMPLE with your forum shortname! s.src = 'https://.disqus.com/embed.js'; s.setAttribute('data-timestamp', +new Date()); (d.head || d.body).appendChild(s); })(); } }

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Campo obbligatorio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: ATTENZIONE!!! Contenuto protetto da Copyright!!! Ogni violazione sarà denunciata alle autorità competenti.