La nostra Mission

 

Il PALERMO F.B.C. 1900 (l’Associazione), nasce per dare valore concreto ai seguenti punti:
Incoraggiare la dirigenza dell’U.S. Città di Palermo (da adesso il Club) a tener conto degli interessi di tutti i tifosi (sia residenti nei confini nazionali che all’estero) e della comunità locale (imprese locali, residenti, autorità ecc..) quando si prendono decisioni che hanno un impatto su di loro.
Coinvolgere attivamente e professionalmente tutte le parti interessate su temi legati al Club.

  • Agire come mezzo di comunicazione tra i tifosi e la dirigenza del Club.
  • Incentivare discussioni su tematiche rilevanti da presentare all’attenzione del Club.
  • Collaborare con istituzioni e altri Supporters Trust su questioni come prezzi dei biglietti, orari dei match ed ogni aspetto legato al tifoso.
  • Acquistare quote del Club

Come accennato l’acquisto delle quote non è l’esclusivo fine delle attività realizzate dal’Associazione. L’ingresso in società rappresenta sicuramente lo strumento per formalizzare e regolare la partecipazione dei tifosi nella governance del Club stesso, ma è utile solo se il gruppo riesce a costruire un rapporto costruttivo con gli azionisti di maggioranza e soprattutto con l’intera tifoseria.

Acquisizioni di quote in contesti di contrasto tra tifosi e proprietà rischiano di esporre gli investimenti a maggiori rischi senza che si possa intervenire per tutelare le quote dell’Associazione. Compito complessivo è quindi quello di essere una voce dei supporters rilevante, rappresentativa e regolata democraticamente per svolgere costantemente un ruolo di sensibilizzazione sulle tematiche più rilevanti e di proposta costruttiva nei confronti della società e della comunità locale.

Le principali caratteristiche di questa Associazione e di altre realtà che si sono sviluppate in Italia in accordo al modus operandi una testa un voto, si contraddistinguono per l’operatività interna volta alla massima partecipazione, inclusività e trasparenza, e dimostrandosi così:

  • Democratiche
  • Senza scopo di lucro (no profit)
  • Indipendenti, di proprietà e gestite dai tifosi
  • Focalizzate e strettamente legate alla comunità locale
  • Giuridicamente riconosciuti ed a responsabilità limitata
  • Responsabili, trasparenti ed aperte
  • Potenti abbastanza da influenzare e aiutare la gestione dei Club
  • Flessibili abbastanza da poter operare anche con numeri elevati di aderenti.

E’ evidente da questi aspetti che non ci troviamo di fronte a una semplice colletta.

La base dell’iniziativa è la crescente richiesta di un radicale cambiamento nella gestione complessiva del calcio; voglia di autodeterminare la gestione di beni comuni come i Club sportivi, parte integrante della comunità locale, pur articolandosi con diversi approcci con il pubblico.

Due facce della stessa medaglia che proseguono sulla stessa strada, tortuosa e difficile da seguire, in attesa che anche le istituzioni riconoscano e ascoltino le voci che ormai si moltiplicano e che reclamano maggiore partecipazione.

Riprendiamoci i nostri colori

 

Visite: 786